Integratori alimentari

Gli integratori alimentari sono derrate alimentari e non agenti terapeutici. Sono disciplinati dal diritto in materia di derrate alimentari. Per poter essere commercializzati come integratori alimentari, devono soddisfare requisiti specifici.

Pillen_Ernährungergänzung

Gli integratori alimentari sono destinati ad integrare la normale dieta: con vitamine, sali minerali o altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico. Sono commercializzati in forma concentrata e in piccoli quantitativi unitari, come per esempio compresse, capsule, bustine di polvere, fiale di liquido o flaconi con contagocce. Non sono destinati né a prevenire né a trattare malattie umane. Non possono essere pubblicizzati in questi termini.
 Per le persone sane che seguono una dieta varia ed equilibrata, gli integratori alimentari, in genere, non sono necessari. Essi non possono sostituire nemmeno una dieta varia. Una dieta equilibrata e varia fornisce già al corpo tutte le sostanze nutritive vitali. Cfr. Raccomandazioni e informazioni.

L’assunzione temporanea di un integratore alimentare può avere senso qualora singole sostanze nutritive non vengano assorbite in quantità sufficiente, il che in genere riguarda determinate categorie di persone, per esempio le donne che vogliono avere figli o in gravidanza oppure le persone anziane. Cfr. Fasi di vita e forme nutrizionali.

Controllo autonomo

In linea di principio, per gli integratori alimentari non serve un’autorizzazione (eccetto: Novel food, OGM, indicazioni sulla salute non elencate). Ciò significa che il produttore, l’importatore e il distributore sono responsabili della sicurezza dei loro integratori alimentari. Nell’ambito del controllo autonomo, devono garantire il rispetto di tutte le disposizioni pertinenti della legislazione in materia di derrate alimentare. Le singole autorità cantonali di esecuzione competenti, dove l’azienda alimentare è soggetta all’obbligo di notifica, verificano che i requisiti legali siano rispettati con controlli casuali. In Svizzera tuttavia non è necessaria alcuna notifica per gli integratori alimentari.

Basi legali

Le disposizioni specifiche per gli integratori alimentari sono definite nell’ordinanza del DFI sugli integratori alimentari OIAI. Per le vitamine, i sali minerali e determinate altre sostanze, sono sancite nell’OIAI le condizioni d’uso, come per esempio le quantità massime. Nell’ambito della revisione entrata in vigore il 1° luglio 2020, le quantità massime di vitamine e sali minerali sono state modificate secondo un nuovo modello di quantità massima basato sui dati scientifici più recenti.

Determinate sostanze non possono essere utilizzate negli integratori alimentari, ovvero se sono pericolose a livello tossicologico o se hanno un effetto farmacologico, che secondo la definizione legale è riservato ai medicamenti. Alcune sostanze sono incluse negli elenchi non esaustivi per le sostanze vietate (all. 4  OAVM) e le piante (all. 1 ODOV). Spesso, le sostanze utilizzate non hanno neppure una storia di utilizzo sicuro come derrata alimentare/integratore alimentare prima del 15 maggio 1997 nell’UE e in Svizzera e necessitano di un’ autorizzazione come nuovo tipo di derrata alimentare (Novel Food).

Gli integratori alimentari devono contenere una o più sostanze caratteristiche aventi un effetto nutritivo o fisiologico. Nei singoli casi, occorre distinguerli da altre categorie di derrate alimentari, come per esempio le bevande arricchite o le derrate alimentari destinate alle persone con particolari esigenze nutrizionali (p. es. gli alimenti per sportivi, alimenti a fini medici speciali).

Salvo alcune eccezioni, le prescrizioni generali sulla caratterizzazione delle derrate alimentari si applicano anche agli integratori alimentari. Inoltre, sono previsti requisiti specifici per la caratterizzazione degli integratori alimentari (p.es. avvertenze). Le indicazioni sulla salute possono essere utilizzate se figurano nell’allegato 14 dell’ordinanza del DFI concernente le informazioni sulle derrate alimentari OID e se i requisiti risultano soddisfatti, oppure se sono state autorizzate dall’USAV.

Delimitazione

Gli integratori alimentari sono spesso nella zona grigia tra le derrate alimentari e i medicamenti. Non possono avere un effetto farmacologico. Non possono neppure essere presentati come medicamenti o pubblicizzati con indicazioni sulla guarigione, sull’alleviamento o sulla prevenzione di malattie. Per classificare correttamente un prodotto, occorre sempre una valutazione complessiva (composizione, dosaggio, caratterizzazione, destinazione specifica, presentazione, pubblicità, ecc.) Ulteriori informazioni sulla delimitazione di prodotti alimentari e medicinali sono fornite nel rapporto di delimitazione.

Commercio online

Le prescrizioni legali si applicano anche ai prodotti venduti online. In particolare, bisogna fare attenzione agli integratori alimentari che sono offerti su siti Internet esteri o senza un indirizzo completo, pubblicizzati con promesse esagerate («prodotto miracoloso») o la cui etichetta non è tradotta in una lingua ufficiale. Maggiori informazioni sul tema: Responsabili per la sicurezza alimentare e Acquistare alimenti online.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 01.11.2021

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/lebensmittel-und-ernaehrung/lebensmittelsicherheit/einzelne-lebensmittel/nahrungsergaenzungsmittel.html