Acquistare alimenti online

Il diritto alimentare si applica anche a Internet: solo i prodotti che soddisfano tutti i requisiti e sono sicuri possono essere immessi sul mercato. È comunque necessario prestare particolare attenzione quando si effettuano acquisti online.

Le notifiche di derrate alimentari non conformi vendute attraverso i negozi online sono in aumento. Oltre a venditori affidabili, vi sono anche venditori che offrono prodotti potenzialmente nocivi per la salute. In generale vale quanto segue: è importante essere cauti quando si acquistano prodotti da una fonte non sicura su internet.

Il diritto alimentare svizzero si applica solo in Svizzera

I negozi online con sede in Svizzera sono regolarmente controllati e devono essere registrati presso l’autorità cantonale di esecuzione in materia di derrate alimentari. Il diritto alimentare svizzero richiede un alto standard di sicurezza e autorizza solo alimenti sicuri.

Gli shop online esteri non sono soggetti alla legislazione svizzera e possono anche offrire prodotti non commercializzabili secondo il diritto alimentare svizzero. I requisiti legali per i prodotti sono in parte diversi da quelli della Svizzera. Le autorità del Paese interessato sono responsabili del controllo dei negozi online esteri.

Attenzione agli integratori alimentari

Si consiglia prudenza nell’acquisto per il consumo privato. Questo vale in particolare per i prodotti etichettati come «integratori alimentari», i quali spesso contengono ingredienti che non sono autorizzati. Anche la dose giornaliera raccomandata può portare a un sovradosaggio di certe sostanze. In alcuni casi, i prodotti sono addirittura dannosi per la salute. Spesso, sono pubblicizzati per i loro benefici per la salute o per le loro proprietà terapeutiche, anche se ciò non è ammesso in Svizzera: le derrate alimentari non sono agenti terapeutici e gli integratori alimentari non sono mai destinati a prevenire o curare malattie.

Ad esempio, non sono ammessi gli integratori alimentari che contengono melatonina, il riso rosso fermentato Monascus purpureus o altre sostanze dannose per la salute o farmacologicamente attive, come DNP, DMAA, 5-HTP, DHEA o «Novel Food» non approvati. Per maggiori informazioni: Sostanze vietate.

Attenzione ai siti che reindirizzano a uno shop online estero e al multilevel marketing

Gli alimenti con aggiunta di cannabinoidi come il CBD non soddisfano i requisiti del diritto alimentare svizzero. Si tratta di nuovi tipi di derrate alimentari (cosiddetti Novel Food) che devono essere esaminati e autorizzati ufficialmente prima di essere immessi sul mercato. Attualmente, la sicurezza del CBD come nuovo tipo di derrata alimentare non può essere valutata in modo completo a causa della mancanza di dati e di informazioni certe. Vi sono indicazioni di effetti indesiderati, ad esempio sul fegato. Ad oggi nessun prodotto contenente CBD è stato autorizzato né nell’UE né in Svizzera. Ulteriori informazioni sui cannabinoidi e sul cannabidiolo (CBD): Cannabis, estratti di canapa e cannabinoidi come derrate alimentari.

L’importazione per uso privato non è soggetta al diritto alimentare. Sotto la propria responsabilità, i consumatori possono importare dall’estero piccole quantità di prodotti contenenti CBD.

L’importazione a titolo professionale e il commercio di prodotti contenenti cannabinoidi non sono consentiti in Svizzera. I rivenditori online che offrono su siti web svizzeri prodotti contententi CBD e per la conclusione dell’acquisto reindirizzano i clienti a uno shop online estero violano il diritto alimentare svizzero.

Un controllo critico delle fonti è importante

Si consiglia cautela anche quando si acquista tramite le piattaforme dei social media, dove i prodotti possono essere pubblicizzati in modo anonimo ed eventualmente in gruppi chiusi. Le testimonianze di supposti acquirenti sono spesso una pubblicità occulta. Si consiglia quindi cautela anche con le raccomandazioni che si trovano nei forum di discussione e nelle chat room. A volte i prodotti sono pubblicizzati come aventi un effetto che in realtà non hanno.

I consumatori hanno un’importante responsabilità personale

I consumatori si assumono la responsabilità e il rischio quando importano alimenti per uso personale. In singoli casi, gli integratori alimentari provenienti dall’estero in Svizzera possono essere considerati anche medicamenti e rientrare nelle disposizioni della legge sugli agenti terapeutici. In questo caso, l’importazione sarebbe fortemente limitata o addirittura completamente vietata (ad es., per sostanze dopanti, stupefacenti). Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Internet di Swissmedic: Medicamenti su Internet.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 07.12.2023

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/lebensmittel-und-ernaehrung/lebensmittelsicherheit/verantwortlichkeiten/lebensmittel-online-einkaufen.html