Focus

Conferenza CITES

Logo CoP 18 CITES

Conferenza sulla Convenzione internazionale sulla conservazione delle specie a Ginevra

Dopo l’apertura del consigliere federale Alain Berset, la Conferenza sulla Convenzione internazionale sulla conservazione delle specie (CITES) ha affrontato a Ginevra i primi temi all’ordine del giorno, tra cui la protezione dell’anguilla europea, un tema importante anche per la Svizzera.

Controllo del traffico di animali

tvd-schafeziegen

Banca dati sul traffico di animali per gli ovicaprini - Ora è possibile la marcatura a posteriori per gli ovini e i caprini

La registrazione del traffico di animali è di primaria importanza per una lotta efficace contro le epizoozie e per la sicurezza delle alimenti di origine animale. Per questo motivo il Consiglio federale ha deciso di estendere dal 1° gennaio 2020 l’identificazione univoca e l’obbligo di notifica anche agli ovicaprini. La registrazione avviene nella banca dati sul traffico di animali (BDTA), dove sono registrati già altri animali come bovini ed equidi.

Conservazione delle specie

logo-cites-web

Sanzioni più severe per il commercio illegale di animali e piante protetti

Le sanzioni penali della legge federale sulla circolazione delle specie di fauna e di flora protette (LF-CITES) saranno inasprite. In futuro, i casi gravi di commercio illegale di specie animali e vegetali protette dovranno essere considerati crimini. Il 14 agosto 2019 il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione che durerà sino alla metà di novembre 2019.

 

Avvertimento al pubblico

Cartello per avvertimenti con punto esclamativo

Avvertimento al pubblico: rilevata la presenza di salmonelle nel roquefort AOP della marca «SOCIÉTÉ»

In un lotto di roquefort AOP a pasta molle prodotto con latte crudo della marca francese «SOCIÉTÉ» è stata rilevata la presenza di salmonelle. Non potendo escludere rischi per la salute, l’USAV raccomanda di non consumare il prodotto. L’importatore svizzero Lacatalis Suisse ha immediatamente ritirato il prodotto dal commercio e ne ha ordinato il richiamo.

Buono a sapersi

Protocollo su acqua e salute

La qualità sanitaria dell’acqua in Svizzera rimane buona

I consumatori svizzeri hanno accesso a un’acqua di buona qualità: questo è il risultato di un’analisi dell’USAV e dell’UFAM basata sui criteri fissati dall’OMS nel protocollo su acqua e salute. Per la prima volta i risultati relativi alla qualità dell’acqua potabile sono rappresentativi dell’intero Paese. 

pestizide

Clorotalonil: misure in caso di superamento del valore massimo

Al momento per i prodotti di degradazione di prodotti fitosanitari contenenti clorotalonil non è possibile escludere effetti pericolosi. In caso di superamento del valore massimo previsto dalla legge, l’USAV prescrive pertanto ai Cantoni di adottare misure volte a evitare la contaminazione.

Semaforo rosso, arancione e verde

Bollettino Radar luglio 2019

Tra i vari compiti relativi all’ambito del riconoscimento precoce, il monitoraggio della salute degli animali a livello internazionale occupa un posto di rilievo. Per questa ragione, l’USAV prepara ogni mese il Bollettino Radar in cui viene valutata la situazione epizootica internazionale nell’ottica delle possibili conseguenze per la Svizzera.

Käse, Milch und Fleisch

Pubblicazione del Rapporto sulla sorveglianza delle zoonosi

Anche nel 2018 le zoonosi nell’essere umano maggiormente notificate rimangono la campilobatteriosi e la salmonellosi. L’attuale rapporto fornisce informazioni più esaustive sui programmi di sorveglianza, il numero di casi e le misure predisposte dall’USAV.

 
Mazzolino

Importanti dati di base per il piano di lotta alla zoppina

Negli ovini la zoppina, una malattia degli unghioni, è diffusa in tutta la Svizzera. Con questi e altri risultati, il primo studio nazionale sulla presenza della zoppina fornisce importanti dati di base per un piano di lotta nazionale. Nell’ambito dello studio sono stati esaminati bovini, ovini, caprini, camelidi del Nuovo Mondo, stambecchi, camosci, cervi e caprioli.

Blutprobe

Pubblicazione del Rapporto sulla sorveglianza delle epizoozie

In base al Rapporto sulla sorveglianza delle epizoozie, la Svizzera continua a essere indenne dalle 25 principali patologie. Sono documentati anche i progressi compiuti nella lotta a quattro epizoozie. Nel 2018 i laboratori hanno notificato oltre 400 000 accertamenti epidemiologici, il 16 % in più rispetto all’anno precedente.

 
 

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script. Se non si desidera o può attivare Java Script può utilizzare il link sottostante con possibilità di andare alla pagina del portale informativo dell’amministrazione federale e là per leggere i messaggi.

Portale informativo dell’amministrazione federale


Contatto


Sempre informati



https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home.html