Api

Le api non sono solo importanti per gli apicoltori, ma rivestono anche un ruolo essenziale per l’agricoltura in qualità di impollinatrici. È quindi necessario garantire la protezione e promuovere la salute di questi insetti. 

Un’ape impollina un fiore

In collaborazione con le organizzazioni degli apicoltori e i Cantoni, la Confederazione intende promuovere la salute delle api mellifere e ridurre il numero di casi di epizoozia. Con l’approvazione dell’ordinanza sul sostegno al Servizio sanitario apicolo, il Consiglio federale ha creato le basi legali per un Servizio sanitario apicolo nazionale, disciplinandone al contempo i compiti e il finanziamento. I costi saranno ripartiti tra il settore apicolo, i Cantoni e la Confederazione.

Malattie delle api

L’ordinanza sulle epizoozie stabilisce le malattie delle api soggette a notifica e quelle da sottoporre a sorveglianza.
Di norma si tratta di malattie che non possono essere combattute dai singoli detentori di animali. Tra le malattie soggette a notifica figura ad es. la peste europea, che viene contrastata efficacemente da diversi anni. È soggetto a notifica anche il piccolo coleottero dell’alveare (Aethina tumida), non ancora comparso in Svizzera, al fine di rilevarne tempestivamente l’insorgenza e adottare le necessarie misure di lotta. La varroasi, che attualmente rappresenta il principale problema delle api e degli apicoltori, è un’epizoozia da sottoporre a sorveglianza.

Malattie delle api soggette a notifica

Registrazione degli alveari

Dal 1° gennaio 2010 tutte le aziende svizzere di apicoltura devono essere registrate presso un servizio di coordinamento cantonale. È inoltre necessario notificare eventuali trasferimenti di colonie di api da un circondario d’ispezione a un altro. Tali misure sono volte a combattere più efficacemente le malattie delle api. Per maggiori informazioni.

Restrizioni al trasferimento delle api

A causa della vasta diffusione del colpo di fuoco batterico in Svizzera, da diversi anni le restrizioni riguardano unicamente il divieto di trasferimento delle api dalla zona non protetta a quella protetta (Vallese). Per attuali informazioni al riguardo consultare la pagina di Agroscope.

Centro di ricerche apicole di Agroscope

Il Centro di ricerche apicole (CRA) di Agroscope lavora nell’ambito della ricerca agricola della Confederazione, focalizzandosi sulle esigenze dell’apicoltura. Il suo obiettivo è quello di mantenere e incrementare la qualità dei prodotti apicoli e valutare scientificamente la tolleranza delle api ai prodotti fitosanitari. Inoltre è il laboratorio di riferimento per le malattie delle api e fornisce consulenza all’USAV sulle questioni riguardanti questi insetti.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 15.03.2019

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tierschutz/nutztierhaltung/bienen.html