Piccolo coleottero dell’alveare (Aethina tumida)

Il piccolo coleottero dell’alveare (Aethina tumida) è un temuto parassita delle api. Gli insetti adulti e le larve si nutrono di miele, polline e in particolare della covata. 

Attualità

verde

 

 

Situazione in Italia.

 

Il piccolo coleottero dell’alveare (Aethina tumida) è un insetto marrone scuro, lungo da 5 a 7 mm e largo 3 mm. Infesta le api mellifere e i bombi ed è un temuto parassita delle colonie. I coleotteri adulti e le larve si nutrono di miele, polline e in particolare della covata, causando un indebolimento della colonia, la fermentazione del miele e la distruzione dei favi. La colonia viene annientata dal parassita oppure abbandona l’alveare. Questo insetto infesta anche il materiale per l’apicoltura. Non presenta un pericolo per l’uomo.

Contagio e diffusione  

Il coleottero si nasconde negli angoli più reconditi dell’alveare, dove si riproduce. Questi insetti sciamano dagli alveari colpiti per andare a infestare nuove colonie fino a 15 km di distanza. Anche l’apicoltura nomade e il trasporto di materiale apistico possono contribuire alla loro diffusione.

Il parassita è originario dell’Africa subsahariana, dove provoca solo danni di lieve entità, e si è diffuso in America del Nord, Australia ed Egitto. In Portogallo è stato rapidamente debellato nel 2004. Nel 2014 sono stati registrati casi in Italia meridionale (Calabria e Sicilia).

In Svizzera non è ancora stato segnalato alcun caso di infestazione. Tuttavia i casi rilevati in Italia meridionale sono allarmanti e richiedono una maggiore attenzione e l’effettuazione di controlli regolari delle colonie anche da parte degli apicoltori svizzeri. Il principale fattore di rischio per la diffusione del parassita in Svizzera è rappresentato dall’importazione di api, bombi, sottoprodotti apicoli e attrezzature apistiche usate. A seconda dei futuri sviluppi della situazione in Italia, il coleottero potrebbe diffondersi in Svizzera anche in modo «naturale».

Per un rilevamento tempestivo dell’eventuale comparsa di questo insetto in Svizzera, è molto importante attuare misure cautelari per le importazioni (si veda «Ulteriori informazionii»).

Programma nazionale Apinella

Con il programma nazionale Apinella vengono adottate misure supplementari volte al riconoscimento precoce del piccolo coleottero dell’alveare. In tutta la Svizzera gli apicoltori sentinella (apicoltori di fiducia) controllano regolarmente le loro colonie, al fine di rilevare il più presto possibile l’eventuale comparsa del parassita. Il programma viene attuato dal Servizio veterinario svizzero in stretta collaborazione con il Servizio sanitario apicolo e gli apicoltori. Per maggiori informazioni:
Progetto Apinella per il riconoscimento precoce del piccolo coleottero dell’alveare (Aethina tumida)

Misure  

L’infestazione da Aethina tumida è un’epizoozia da combattere. In caso di sospetta presenza del parassita nell’alveare, l’apicoltore deve immediatamente informare per telefono l’autorità veterinaria cantonale competente, affinché siano svolti accertamenti.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 04.04.2019

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tierseuchen/uebersicht-seuchen/alle-tierseuchen/kleiner-beutenkaefer.html