Importazioni dall'UE

Per le importazioni di animali e merci di origine animale dall'UE si applicano in linea generale le stesse condizioni previste per il trasporto di animali e merci all'interno dell'UE.

Attualità

Brexit

Al momento non è chiaro quale sarà lo status del Regno Unito dopo l’uscita dall’Unione europea. In caso di uscita senza accordo varranno le condizioni di importazione da Paesi terzi anche per le importazioni dal Regno Unito.

(03.04.2019)

 

Ai sensi dell'Accordo veterinario fra Svizzera e UE, per le importazioni di animali e merci di origine animale dall'UE si applicano le medesime condizioni di polizia sanitaria e le stesse norme igieniche valide per i trasporti all'interno dell'UE. A seconda del tipo di spedizione, oltre che alle condizioni di polizia sanitaria e conservazione delle specie applicate alle importazioni, occorre tenere conto di altri aspetti, come quelli doganali e agricoli.

Controlli frontalieri

Prestare attenzione al fatto che non tutte le categorie di animali e merci possono essere importate in Svizzera attraverso un valico qualunque. Le autorità doganali decidono autonomamente in merito alle competenze dei singoli uffici doganali. Le importazioni dall'UE non sono soggette a controlli veterinari di confine.

Le autorità cantonali competenti verificano, nell'ambito delle loro attività di controllo, i certificati sanitari o i documenti commerciali prescritti.

Interfaccia AS KeTI e dichiarazione doganale

Esclusivamente per partite con animali ad unghia fessa e pollame dall’UE:
al momento della dichiarazione doganale, l’interfaccia As KeTi verifica che sia presente il certificato sanitario richiesto (si veda in basso alla voce «Ulteriori informazioni»).

Obbligo di controllo per determinati prodotti della pesca marittima

Il 1° marzo 2017 entra in vigore l’ordinanza concernente il controllo della provenienza legale dei prodotti della pesca marittima importati. Da questa data determinate partite con prodotti della pesca marittima sono soggette a un obbligo di controllo e devono essere notificate all’USAV per il controllo dei documenti (si veda Pesca illegale).  

Certificato sanitario e notifica TRACES

In molti casi, al passaggio della frontiera, animali o merci devono essere accompagnati da un certificato sanitario o da un documento commerciale. Il veterinario ufficiale del Paese di provenienza deve generalmente effettuare una notifica elettronica TRACES all'ufficio veterinario cantonale del luogo di destinazione. In tale eventualità l'azienda svizzera di destinazione e gli importatori devono pertanto essere inseriti nel sistema elettronico TRACES antecedentemente alla prima importazione.

Misure di protezione

È responsabilità dell'importatore rispettare le condizioni poste all'importazione. Si applicano sempre le misure di protezione valide il giorno dell'importazione.

Osservazioni particolari

Determinate specie vegetali e animali sono anche soggette alle condizioni in materia di conservazione delle specie. Verificare lo stato di protezione nell’elenco delle specie CITES (si veda «Ulteriori informazioni») e selezionare la relativa categoria tramite la ricerca dettagliata (si veda anche Importazioni di specie animali e vegetali protette).


Che cosa desiderate importare?

Alla voce Importazione selezionare le impostazioni necessarie per conoscere le condizioni di  importazione desiderate oppure spostarsi attraverso le tematiche proposte.

Ulteriori informazioni

Contatto

In caso di domande in merito all'applicazione delle leggi  sull'importazione dall'UE o dalla Norvegia, occorre rivolgersi alle  autorità cantonali competenti. Eventuali domande relative alle disposizioni d'importazione in materia di conservazione delle specie vanno indirizzate all'USAV.

Ultima modifica 03.04.2019

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/import-und-export/import/importe-aus-der-eu.html