Programmi nazionali di controllo

Mediante controlli al confine e sul territorio nazionale si verifica in che misura il settore alimentare si assume le sue responsabilità e di conseguenza in che misura derrate alimentari e oggetti d’uso possono essere consumati o utilizzati senza rischi per la salute.  

Attualità

Le «albicocche vallesane» provengono davvero da questo Cantone?

Nella primavera 2017 le gelate hanno causato notevoli perdite nella raccolta delle albicocche vallesane, facendo aumentare il rischio che albicocche straniere venissero vendute come vallesane, ingannando i consumatori. La piattaforma COFF (Coordination Food Fraud), un gruppo di lavoro costituito da rappresentanti di diversi Uffici federali per il coordinamento della lotta alle frodi alimentari, ha deciso di studiare più approfonditamente la questione.

Il servizio di tutela dei consumatori e di veterinaria (SCAV) del Vallese ha effettuato un’analisi per verificare la provenienza delle albicocche, fornendo la prova che tutti i 36 campioni di albicocche analizzati provenivano realmente dal Vallese. La dichiarazione della provenienza dei frutti sull’imballaggio era corretta e non è stato dunque perpetrato alcun inganno nei confronti del consumatore.

Ulteriori informazioni al riguardo sono consultabili nell’attuale rapporto.

(04.12.2017)

La Confederazione è responsabile dei controlli di derrate alimentari e oggetti d’uso alle frontiere, mentre i Cantoni dei controlli ufficiali in Svizzera. I controlli sono svolti prelevando singoli campioni in funzione dei rischi o nel quadro di campagne ufficiali. Per determinati temi particolarmente importanti vengono coordinate campagne o condotte valutazioni a livello nazionale, allo scopo di garantire la sicurezza alimentare e di scoprire eventuali pratiche fraudolente.

Controlli alle frontiere

Programmi annuali di controllo delle derrate alimentari di origine vegetale e degli oggetti d’uso

In collaborazione con le autorità doganali e le autorità cantonali di esecuzione in materia di derrate alimentari e oggetti d’uso, l’USAV svolge annualmente controlli alle frontiere incentrati di volta in volta sulle priorità contingenti. I risultati vengono riassunti e pubblicati dall’USAV in un rapporto di controllo.

Programmi annuali di controllo delle derrate alimentari di origine animale

Il servizio veterinario di confine dell’USAV svolge annualmente controlli alle frontiere, incentrati di volta in volta sulle priorità contingenti, sulle derrate alimentari di origine animale importate nel traffico aereo da Paesi terzi. L’USAV pubblica ogni anno un rapporto di controllo.

Analisi sulla radioattività delle derrate alimentari provenienti dal Giappone

A seguito dell’incidente al reattore nucleare di Fukushima (Giappone), dal 2011 le derrate alimentari provenienti dal Giappone sono sottoposte a controlli supplementari. I risultati sono pubblicati dall’USAV.

Controlli in Svizzera

Controlli ufficiali di aziende e prodotti

I Cantoni sono competenti per l’esecuzione della legge sulle derrate alimentari e garantiscono i controlli previsti. Controllano le aziende che immettono nel mercato derrate alimentari e oggetti d’uso e analizzano campioni di prodotti per valutarne i rischi per la salute. L’USAV pubblica un rapporto complessivo sui controlli eseguiti nei Cantoni.

Programma nazionale di analisi delle sostanze estranee (PNSE) nelle derrate alimentari di origine animale

Il PNSE fornisce annualmente un quadro nazionale dell’incidenza delle sostanze estranee nelle derrate alimentari di origine animale. Lo svolgimento del programma garantisce l’autorizzazione della Svizzera a esportare animali e derrate alimentari di origine animale nei Paesi dell’UE.

Controlli sulle derrate alimentari nel settore degli OGM

Ogni anno le autorità cantonali di esecuzione analizzano diverse centinaia di campioni di derrate alimentari per verificare la quantità di organismi geneticamente modificati (OGM) che contengono. L’USAV riassume annualmente i risultati dei controlli in un rapporto.

Controlli sulle derrate alimentari nel settore dei prodotti fitosanitari

Le autorità cantonali di esecuzione analizzano annualmente numerosi campioni di derrate alimentari per verificare la presenza di prodotti fitosanitari. L’USAV riassume annualmente i risultati dei controlli in un rapporto.

Controlli delle derrate alimentari nell’ambito delle frodi alimentari

Per la lotta alle frodi alimentari la Confederazione ha istituito in Svizzera la piattaforma „Coordination Food Fraud“ (COFF). Questa si compone di diversi Uffici federali (USAV, UFAG, DGD, Fedpol) e organi esecutivi competenti in materia di derrate alimentari. In funzione dei temi attuali vengono realizzati specifici programmi di controllo. L’USAV pubblica rapporti riassuntivi sui singoli programmi di controllo.

Altri programmi di controllo

A seconda delle priorità e dell’attualità vengono svolti altri programmi di controllo specifici su campioni provenienti dalla Svizzera e da merci importate.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 05.12.2017

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/lebensmittel-und-ernaehrung/lebensmittelsicherheit/verantwortlichkeiten/nationale-kontrollprogramme.html