Apinella: programma per il riconoscimento precoce del piccolo coleottero dell’alveare

Nell’ambito del programma nazionale di riconoscimento precoce Apinella gli apicoltori di tutta la Svizzera controllano i loro apiari. Lo scopo è riconoscere precocemente un’eventuale introduzione del piccolo coleottero dell’alveare.

Un apicoltore sentinella mentre esamina la striscia diagnostica collocata nell’apiario

Attualità

Il 1° maggio 2020 è stato riavviato il programma Apinella

Dato che non è stato possibile eradicare il piccolo coleottero dell’alveare in Italia, permane il pericolo di introduzione in Svizzera. Occorre pertanto restare vigili per riconoscere precocemente l’eventuale comparsa di questo insetto.

A tale scopo, il 1° maggio 2020 è stato riavviato il programma di riconoscimento precoce Apinella. Fino alla fine di ottobre, alcuni apicoltori sentinella reclutati dagli uffici veterinari cantonali eseguono nuovamente ogni due settimane, mediante le strisce diagnostiche Schäfer, controlli capillari sugli apiari in luoghi strategicamente selezionati per rilevare un’eventuale infestazione da piccolo coleottero dell’alveare.

(07.05.2020)

Notifiche Apinella 2020: stato al 23 giugno 2020

Il programma di riconoscimento precoce Apinella viene svolto anche quest’anno e ha preso il via il 1° maggio 2020. Gli Uffici veterinari cantonali hanno reclutato 148 apicoltori sentinella, che sono chiamati a controllare i propri apiari due volte al mese utilizzando le strisce diagnostiche Schäfer.

Dal 1° maggio 2020, alla banca dati centrale sono pervenute complessivamente 430 notifiche relative ai controlli degli apiari inviate da 111 apicoltori sentinella.

In tutti i controlli condotti finora, sulle strisce non è stato riscontrato alcun coleottero.

Notifiche Apinella per intervallo di controllo
Intervallo di tempo Numero di apiari esaminati Totale colonie controllate
1. – 15. maggio 2020 120 998
16 – 31 maggio 2020 140 1175
1. – 15. giugno 2020 121 1125

Il piccolo coleottero dell’alveare (Aethina tumida) è un parassita delle api e in Svizzera è considerato un’epizoozia da combattere. Dal 2014 questo parassita viene rilevato regolarmente nell’Italia meridionale (Calabria), dove si rischia di non riuscire più a eradicarlo. Vi è dunque la probabilità che prima o poi arrivi anche in Svizzera. Per impedirne una diffusione su larga scala nel nostro Paese, è decisivo riconoscerne precocemente la prima comparsa: solo così possono essere attuate misure efficaci. A tale scopo, dal 2015 viene condotto il programma di riconoscimento precoce Apinella.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 24.06.2020

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tiergesundheit/frueherkennung/apinella.html