Riconoscimento precoce per la sicurezza degli alimenti

Per garantire in modo durevole la sicurezza degli alimenti e prevenire le frodi l’USAV identifica i possibili pericoli per la salute dei consumatori svizzeri. Il riconoscimento precoce di questi pericoli permette l’introduzione al momento opportuno di misure appropriate.

Riconoscimento precoce della sicurezza delle derrate alimentari

Il riconoscimento precoce della sicurezza delle derrate alimentari mira a riconoscere e valutare i potenziali pericoli per la salute dei consumatori legati alle derrate alimentari e agli oggetti d’uso. 

 

 

L’USAV considera tre tipologie di pericoli:

  • Pericoli microbiologici, di frode e di inganno nelle derrate alimentari;
  • Pericoli chimici nelle derrate alimentari e negli oggetti d’uso;
  • Pericoli legati all’alimentazione.

Il loro riconoscimento precoce permette di affrontarli introducendo misure appropriate al momento opportuno. Lo scopo è garantire in modo durevole la sicurezza degli alimenti in Svizzera ed evitare le frodi.

Sviluppo di un sistema di sorveglianza

Per riconoscere i possibili pericoli è necessario che l’evoluzione sociale, lo sviluppo tecnologico, i cambiamenti climatici, le tendenze economiche e la situazione politica siano oggetto di un’attenta sorveglianza.

A tale scopo l’USAV ha predisposto un sistema di riconoscimento precoce della sicurezza degli alimenti che prende in considerazione informazioni provenienti da diverse fonti e pareri di esperti della Confederazione, dei Cantoni, dell’industria e delle università. L’USAV è anche membro di una rete internazionale che si occupa di scambiare regolarmente informazioni su nuovi pericoli, li valuta e ne discute le misure.

Tutte queste informazioni sono raccolte nella banca dati ADURA, consultabile dagli specialisti federali e cantonali, ma in parte anche dai soggetti interessati.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 24.01.2019

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/lebensmittel-und-ernaehrung/lebensmittelsicherheit/frueherkennung-sicherheit-lebensmittel.html