Prescrizione, dispensazione e utilizzo

I medicamenti veterinari vengono prescritti, dispensati e utilizzati prevalentemente dai veterinari, ma sono impiegati anche dai detentori di animalii. È essenziale che tutte le persone coinvolte li gestiscano in modo corretto e responsabile.

Rindviehhalter und Tierärztin besprechen einen Fall

Prima della prescrizione di un medicamento veterinario (Mvet) il veterinario si informa in loco sullo stato di salute degli animali da trattare. Insieme alla prescrizione, al detentore vengono fornite anche informazioni sull’utilizzo del medicamento. Poiché talvolta è difficile seguire questa procedura, in alcune circostanze sono ammesse eccezioni, disciplinate dall’ordinanza sui medicamenti veterinari (OMVet). Questi e altri aspetti dell’utilizzo dei medicamenti veterinari sono illustrati in dettaglio nel documento «Informazioni concernenti l’attuazione dell’ordinanza sui medicamenti veterinari» (si veda «Ulteriori informazioni»). Tale documento funge da guida all’attuazione dell’OMVet.

Norme per la prescrizione e la dispensazione  

In linea di principio possono essere prescritti e dispensati solo MVet omologati dall’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic). I medicamenti omologati sono suddivisi in cinque categorie di dispensazione.

I MVet delle categorie A e B, ad es. gli antibiotici, possono essere acquistati dal detentore di animali solo su prescrizione veterinaria. All’atto della dispensazione, i MVet soggetti all’obbligo di registro devono essere corredati di un’etichetta aggiuntiva e di istruzioni per l’uso. Queste indicazioni favoriscono un corretto utilizzo.

I MVet delle categorie C, D ed E non necessitano di una prescrizione.

Convenzione sui medicamenti veterinari  

Alcuni medicamenti possono essere dispensati a fini di scorta. Nel caso di farmaci per animali da reddito, tale dispensazione presuppone una convenzione tra il veterinario e il detentore, che obbliga il veterinario a effettuare visite regolari per controllare lo stato di salute degli animali e l’utilizzo dei medicamenti. Il detentore si impegna, dal canto suo, a utilizzare e conservare il medicamento acquistato come indicato. Insieme garantiscono il corretto trattamento degli animali.

Anche la somministrazione di premiscele di medicamenti e foraggi medicinali è subordinata al rispetto di requisiti e consentita solo previa stipulazione di una convenzione.

Mancanza di medicamenti omologati  

Per il trattamento di determinate malattie di alcune specie animali non sono disponibili Mvet omologati. Anche difficoltà di approvvigionamento possono comportare una temporanea mancanza di farmaci. In questi casi i veterinari possono effettuare un cambiamento di destinazione. Tuttavia, nel caso degli animali da reddito, possono essere utilizzati per una diversa destinazione solo preparati contenenti principi attivi sicuri a livello alimentare. Nel cambiamento di destinazione deve essere rispettata in ogni caso la seguente successione di possibilità:

  1. altra indicazione;
  2. altra specie animale;
  3. preparato per uso umano;
  4. formula magistralis.
     

Il cambiamento di destinazione di un medicamento influisce sui termini di attesa. Qualora, nonostante il cambiamento di destinazione, non vi sia alcun preparato adatto alla terapia, è possibile importare un MVet. In linea di principio solo un operatore sanitario ha il permesso di importare medicamenti veterinari. Per l’importazione di farmaci per animali da reddito è inoltre necessaria un’autorizzazione speciale di Swissmedic. I privati detentori di animali da compagnia possono importare ridotte quantità di MVet per uso proprio.

Gli effetti del nuovo diritto sulle derrate alimentari 2017 sul cambiamento di destinazione dei medicamenti veterinari

Il 1° maggio 2017 è entrata in vigore la nuova legislazione sulle derrate alimentari e con essa l’ordinanza concernente i residui delle sostanze farmacologicamente attive e degli additivi per alimenti per animali nelle derrate alimentari di origine animale (ORDOA). Ne risultano le seguenti modifiche in caso di un cambiamento di destinazione di medicamenti veterinari:

per gli animali da reddito, in linea di principio possono essere utilizzati per una diversa destinazione soltanto i medicamenti che contengono esclusivamente sostanze farmacologicamente attive per le quali il DFI ha stabilito una concentrazione massima omologata per i residui o per le quali non ha ritenuto necessario fissare concentrazioni massime (art. 12 cpv. 1 lett. A OMVet). Queste sostanze attive sono ora disciplinate nell’elenco 1 dellʼallegato dellʼORDOA. L’elenco 1 dell’ORDOA sostituisce così le prescrizioni della lista 3a OSoE. Anche i precedenti elenchi a/b dell’allegato 2 OMVet non esistono più in questa forma. Ora nell’ allegato 2 OMVet sono elencate solo le sostanze attive che possono essere destinate a uno scopo diverso senza necessità di un termine di attesa e quelle che possono essere somministrate agli animali da reddito come preparati prodotti secondo formula magistralis.
Agli equidi possono inoltre essere somministrate sostanze attive presenti nell’elenco positivo per gli equidi di cui all’allegato del regolamento UE n. 122/2013 (si veda «Ulteriori informazioni»).
Per le modifiche si applica un termine transitorio fino al 1° gennaio 2021.

Conservazione  

Nella gestione dei medicamenti veterinari, i detentori devono rispettare ulteriori prescrizioni in materia di accuratezza e trasparenza:

  • i MVet devono essere conservati in maniera ordinata e in condizioni sicure e igienicamente ineccepibili;
  • per la produzione di alimentari di origine animale devono essere rispettati i termini di attesa dei MVet utilizzati, al fine di evitare residui indesiderati; 
  • chiunque venda o sposti animali da reddito, deve comunicare al nuovo detentore e/o proprietario le informazioni concernenti le malattie, le lesioni e i termini di attesa non ancora scaduti dopo il trattamento con MVet.

Controlli  

Il corretto utilizzo di MVet da parte dei detentori di animali da reddito viene accertato attraverso controlli ufficiali nella produzione primaria.

Nell’ambito dei controlli del commercio al dettaglio nelle farmacie veterinarie private, nei commerci zoologici e di apicoltura, viene verificata, tra l’altro, la correttezza della prescrizione, della dispensazione e dell’utilizzo di Mvet. 

L’USAV è responsabile per la regolamentazione e l’attuazione dell’OMVet. Il controllo dell’attuazione da parte dei detentori di animali e degli studi veterinari rientra nella responsabilità degli uffici veterinari cantonali.

Per aprire uno studio abilitato alla dispensazione diretta, oltre all’autorizzazione all’esercizio della professione occorre richiedere al Cantone competente un’autorizzazione per la gestione di una farmacia privata (autorizzazione per il commercio al dettaglio). La concessione di quest’ultima presuppone un’ispezione della farmacia.

Nell’ambito dei controlli delle farmacie veterinarie private, viene verificato periodicamente il rispetto delle prescrizioni concernenti il corretto utilizzo dei medicamenti (conservazione, dispensazione, compilazione del registro, ecc.).

  • Per gli studi veterinari che dispensano solo medicamenti per animali da compagnia, l’OMVet prevede una frequenza dei controlli decennale.  
  • Gli studi che dispensano anche medicamenti per animali da reddito vengono controllati ogni cinque anni.  
  • Anche in altri esercizi che dispensano o vendono MVet (commerci zoologici e di apicoltura) vengono effettuati controlli del commercio al dettaglio.

I contenuti di tale controllo sono illustrati nel manuale di controllo (si veda «Ulteriori informazioni» – «Dettagli»). 

Notifica degli effetti indesiderati

Chiunque prescriva o dispensi MVet è tenuto a notificare eventuali effetti indesiderati. Viene definita «effetto indesiderato» qualsiasi reazione inattesa e dannosa e che si manifesta dopo l’utilizzazione di un farmaco o di un medicamento immunologico. I centri di notifica sono Swissmedic e lʼIstituto di farmacologia e tossicologia veterinaria dellʼUniversità di Zurigo (si veda «Ulteriori informazioni»).

 

Ulteriori informazioni

Maggiori dettagli

Convenzione MVet


Terapia di gruppo per via orale


Medicina complementare


Prodotti che riguardano gli animali


Informazioni sull’attuazione dell’ordinanza sui medicamenti veterinari


Controllo delle farmacie veterinarie private


Manuale di controllo – farmacie veterinarie private

Ultima modifica 22.10.2019

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tierarzneimittel/fachgerechter-umgang-mit-tierarzneimitteln/verschreibung--abgabe-und-anwendung.html