Esportazione di animali e prodotti animali verso l’UE

I certificati necessari per l’esportazione di animali e prodotti animali (esclusi le derrate alimentari) verso l’UE vengono rilasciati dalle autorità esecutive cantonali, che rispondono anche a domande in materia.

Lastwagen auf Strasse fährt ins Weite

Tra la Svizzera e l’UE vige un accordo sul commercio di prodotti agricoli. Pertanto, nel settore degli animali e dei prodotti animali, la legislazione svizzera corrisponde essenzialmente a quella dell’UE. In tal modo viene agevolata l’esportazione di animali, prodotti animali e altri prodotti agricoli verso l’UE. In linea generale le condizioni sono conformi alle disposizioni della direttiva 92/65/CEE. È responsabilità dell’esportatore informarsi presso le autorità del Paese di destinazione e dei Paesi di transito in merito ai requisiti esatti e comunicarli alle autorità cantonali competenti, affinché possano emettere i certificati sanitari o le autorizzazioni necessari.

Esportazione di animali  

Chi intende esportare animali deve tenere conto dei seguenti aspetti:

  • per gli animali viaggiare è sinonimo di stress. Pertanto il trasporto deve essere effettuato nel rispetto di tutte le prescrizioni e garantendo il più possibile il benessere degli animali
  • prima di partire è opportuno informarsi sulle condizioni vigenti per (ri)entrare in Svizzera (si veda Viaggiare con animali da compagnia per privati o Importazione)
  • per il trasporto transfrontaliero su strada di vertebrati a titolo professionale è necessaria un’autorizzazione dell’ufficio veterinario cantonale (si veda «Ulteriori informazioni > Contatto»)
  • nel traffico aereo devono essere osservate le disposizioni dell’International Air Transport Association (IATA)
  • per alcune specie animali le condizioni veterinarie per il «trasporto transfrontaliero» sono stabilite in modo chiaro negli accordi bilaterali, mentre per altre vigono «disposizioni nazionali». In caso di dubbi, è necessario informarsi in precedenza sulle condizioni applicabili presso l’autorità competente del Paese di destinazione
  • l’ufficio veterinario cantonale rilascia i necessari certificati sanitari e notifica la spedizione degli animali all’autorità veterinaria competente del Paese di destinazione attraverso il sistema elettronico TRACES. Inoltre può fornire informazioni in merito alle prescrizioni specifiche per l’esportazione di equini, pollame o pesci vivi. Per domande al riguardo è necessario rivolgersi ail veterinari ufficiali o all’ufficio veterinario cantonale
  • per l’esportazione di animali protetti è necessaria un’apposita autorizzazione emessa dall’USAV (si veda Esportazione di animali e prodotti animali).

Disposizioni specifiche per singoli animali

I requisiti per i seguenti animali sono disciplinati nell’ordinanza del DFI concernente l’importazione, il transito e l’esportazione di animali e prodotti animali nel traffico con Stati membri dell’UE, Islanda e Norvegia (OITE-UE-DFI):

  • cavalli, bovini, ovini, caprini, suini (domestici) e «altri biungulati» (ad es. camelidi del nuovo mondo)
  • cani, gatti e furetti (per scopi commerciali)
  • lagomorfi
  • pollame (uova da cova, pulcini di un giorno e polli adulti, tacchini, faraone, anatre, oche, quaglie, fagiani, pernici e struzzi nonché piccioni, solo se allevati per la produzione di carne)
  • pesci e api
  • animali da «centri riconosciuti» (ad es. alcuni zoo)


Per ulteriori informazioni si veda sotto «Ulteriori informazioni > Maggiori dettagli»).

Per eventuali domande rivolgersi all’ufficio veterinario cantonale.

Esportazione di prodotti animali  

Per prodotti animali si intende ad es. sperma, ovuli ed embrioni oppure sottoprodotti di origine animale.

Sottoprodotti di origine animale in base all’OSOAn

Per l’esportazione di sottoprodotti di origine animale è necessaria un’autorizzazione di esercizio rilasciata dall’ufficio veterinario cantonale e conforme all’ordinanza concernente i sottoprodotti di origine animale (OSOAn). L’USAV pubblica l’elenco delle aziende autorizzate (si veda «Ulteriori informazioni > Elenchi di aziende»).

Per l’esportazione verso l’UE della maggior parte dei sottoprodotti di origine animale della categoria 3 (si veda Sottoprodotti di origine animale) è sufficiente un documento commerciale nella forma richiesta (si veda «Ulteriori informazioni > Maggiori dettagli > Documento commerciale per sottoprodotti di origine animale CE 142/2011»).

Per sottoprodotti e prodotti derivati delle categorie 1 e 2 e per le proteine animali trasformate («farine» della categoria 3) sono necessarie una notifica TRACES e una precedente autorizzazione del Paese di destinazione dell’UE (art. 48 del regolamento CE 1069/2009). La notifica TRACES è effettuata dal servizio veterinario cantonale.

Per l’esportazione di alcuni sottoprodotti di origine animale è necessaria un’autorizzazione dell’USAV (si veda «Ulteriori informazioni > Maggiori dettagli > Domanda di autorizzazione per esportare sottoprodotti animali»).

Sperma, ovuli ed embrioni animali  

I prodotti devono provenire da centri, magazzini o team autorizzati (si veda «Ulteriori informazioni > Elenchi di aziende»). Per esportare sperma ed embrioni di equini, bovini, ovini, caprini e suini domestici nonché animali detenuti in centri autorizzati ai sensi della direttiva 92/65/CEE (ad es. alcuni zoo), è richiesto un certificato sanitario emesso dal veterinario ufficiale. L’ufficio veterinario cantonale competente fornisce assistenza in caso di dubbi e notifica la spedizione alle autorità veterinarie del Paese di destinazione attraverso il sistema elettronico TRACES.

Le condizioni applicabili a prodotti genetici di altro tipo o a prodotti di altre specie sono disciplinate in modo meno chiaro nell’Accordo bilaterale tra la Svizzera e l’UE. L'ufficio veterinario competente del Paese di destinazione è a disposizione per eventuali domande. 

Esportazione di animali e prodotti animali protetti  

Per l’esportazione di animali e prodotti animali protetti è necessaria un’apposita autorizzazione dell’USAV (si veda Esportazione di animali e prodotti animali).

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 14.06.2018

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/import-und-export/export/tiere-und-tierprodukte/export-tiere-tierprodukte-eu.html