Sorveglianza della salute degli animali

La salute degli animali viene sorvegliata per documentare la situazione epizootica, le tendenze e la distribuzione regionale dei focolai. Nel caso delle malattie eradicate, l'assenza di epizoozie viene dimostrata con programmi specifici.

Un addetto al controllo delle carni esamina i campioni prelevati in un macello.

Gli animali da reddito sani sono più produttivi, forniscono derrate alimentari ineccepibili e costituiscono un rischio minore di malattie trasmissibili all'uomo. Il benessere degli animali, quindi, è importante non solo per il successo dell'agricoltura svizzera, ma anche per la salute pubblica. Per garantire tale condizioni occorre riconoscere per tempo le situazioni che richiedono interventi di prevenzione o di lotta alle epizoozie. Tale obiettivo si può raggiungere sorvegliando costantemente la salute degli animali e, per questo motivo, ogni anno vengono raccolti i dati sui casi di malattie. Se paragonati con quelli di altri Paesi, attualmente i dati svizzeri sono già positivi. Grazie ai successi ottenuti, ogni anno è possibile dimostrare l'assenza di alcune epizoozie (vedi Statistiche in «Ulteriori informazioni»). Tra l'altro, anche a fini commerciali è importante fornire le prove dell'assenza di epizoozie. I fattori che possono far (ri)comparire le malattie sono l'intenso traffico di animali, il commercio internazionale e il passaggio di selvaggina. Per mantenere il buono stato di salute degli animali da reddito svizzeri occorre tenere costantemente sotto controllo le malattie rare e quelle eradicate.

I 5 pilasti della sorveglianza della salute animale  

La sorveglianza della salute animale è basata su cinque pilastri:

  • Obbligo di notifica
  • Programmi di sorveglianza
  • Analisi degli aborti
  • Controlli all'importazione
  • Controllo delle carni
     

In base all'obbligo di notifica (art. 61 dell'ordinanza sulle epizoozie), chi detiene, custodisce o cura animali ha l'obbligo di notificare a un veterinario la comparsa di un'epizoozia (art. 1 della legge sulle epizoozie) e qualsiasi fatto sospetto. L'obbligo di notifica vige anche per api, pesci e animali selvatici in libertà. La notifica può essere effettuata presso l'ispettore degli apiari, l'organo cantonale competente per i pesci o l'Ufficio veterinario cantonale.

I programmi di analisi specifici per malattia sono coordinati dai Cantoni e dalla Confederazione. Anche l'evoluzione e la diffusione di batteri resistenti agli antibiotici sono monitorate con un programma specifico.

L'obbligo di accertare le cause degli aborti degli animali ad unghia fessa è dovuto al fatto che gli aborti possono essere sintomi di epizoozie.

Inoltre, al momento dell'importazione di animali, i veterinari ufficiali possono disporre analisi per evitare che le epizoozie vengano introdotte in Svizzera.

Nei macelli, il controllo delle carni permette di esaminare le carcasse e gli organi, in modo da garantire la sicurezza delle derrate alimentari che ne derivano.

I laboratori diagnostici competenti e riconosciuti  svolgono un ruolo fondamentale per un'efficace sorveglianza della salute animale.

Rapporto sulla sorveglianza  

  • Quali sono le zoonosi e le epizoozie prioritarie nel campo della sorveglianza della salute animale?
  • Da quali epizoozie è riconosciuta indenne la Svizzera?
  • Quanti casi di malattie correlate alle derrate alimentari ci sono stati l'anno scorso?
     

Le risposte a queste e ad altre domande nonché informazioni di approfondimento sui metodi applicati nella sorveglianza sono consultabili in entrambi i rapporti sulla sorveglianza delle zoonosi e delle epizoozie e dei focolai di malattie provocate da derrate alimentari. I dati su tutti i focolai di epizoozie soggette a obbligo di notifica in Svizzera sono inoltre disponibili in qualsiasi momento nella banca dati InfoSM (Sistema di informazione di notifica delle epizoozie; vedi «Ulteriori informazioni») e possono essere consultati in base a diversi criteri.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 19.03.2019

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tiergesundheit/ueberwachung.html