Fabbisogno di sostanze nutritive

L’USAV pubblica raccomandazioni sul fabbisogno quotidiano di proteine, carboidrati e grassi, oltre che sul fabbisogno nutritivo delle persone con particolari esigenze nutrizionali.

Thumbnail_Tableau_Dynamique_090922

Attualità

I valori nutritivi di riferimento per la Svizzera 

08.09.2022: Finora in Svizzera venivano utilizzati valori nutrizionali di riferimento (VNR) diversi a seconda della regione linguistica. Sulla base di un rapporto scientifico dell'Haute école de santé di Ginevra e del parere della Commissione federale per la nutrizione, l’USAV pubblica ora nuovi VNR, validi per tutta la Svizzera, in forma di una tabella dinamica che permette di cercare la quantità di nutrienti necessari per le diverse fasce d'età o fasi della vita.

Tabella dinamica

Valori nutritivi di riferimento per la Svizzera

ISulla base di un rapporto scientifico dell'Haute école de santé di Ginevra (HEdS) e del parere della Commissione federale per la nutrizione, l’USAV pubblica ora nuovi valori nutritivi di riferimento (VNR), validi per tutta la Svizzera, in forma di una tabella dinamica.

Fino ad oggi in Svizzera sono stati utilizzati diversi valori nutritivi di riferimento. A seconda della regione linguistica, si trattava principalmente dei valori di riferimento DACH, della Società italiana di nutrizione umana (SINU), dell’Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare, ambientale e della salute sul lavoro (Anses) o dell’EFSA.

Proteine

Oltre a essere una fonte di energia, le proteine forniscono al nostro organismo diversi amminoacidi e sono necessarie per la formazione della massa corporea, ad es. durante la crescita e la gravidanza o per il rinnovo delle cellule.

Alcuni di questi amminoacidi sono essenziali (indispensabili), in quanto l’organismo non è in grado di sintetizzarli autonomamente e devono quindi essere introdotti con l’alimentazione.

Questi amminoacidi essenziali si trovano soprattutto nelle proteine di origine animale, che pertanto presentano generalmente un valore nutrizionale più elevato rispetto a quelle vegetali. Quest’ultimo può essere incrementato in modo considerevole attraverso determinate combinazioni (ad es. cereali e legumi ecc.).

Poiché l’organismo produce e smaltisce di continuo proteine, è importante assumerne regolarmente una quantità sufficiente.

Carboidrati

I carboidrati sono la principale fonte di energia e si trovano prevalentemente negli alimenti di origine vegetale. 

Grassi

I grassi, il nutriente fondamentale più calorico, sono indispensabili per l’organismo poiché svolgono numerose funzioni importanti. Tuttavia un consumo eccessivo di oli/grassi e alimenti ricchi di grassi può causare sovrappeso e obesità. 

Acido folico

L’acido folico è una vitamina contenuta in alimenti quali frutta e verdura (in particolare ortaggi a foglia e cavoli), pane integrale e legumi.

Un apporto adeguato di questa vitamina è importante soprattutto all’inizio della gravidanza per il normale sviluppo del bambino. L’assunzione di acido folico prima della gravidanza e durante le prime dodici settimane di gestazione permette di ridurre il rischio di malformazioni del midollo spinale del bambino (difetti del tubo neurale), altre malformazioni, come ad es. la labiopalatoschisi, e difetti cardiaci.

Vitamina D

La vitamina D è importante per la formazione di ossa e denti sani. Un apporto insufficiente può causare disturbi ossei, come il rachitismo nei bambini (deformazioni scheletriche) in caso di grave carenza. La maggior parte della vitamina D viene sintetizzata mediante l’esposizione della pelle alla luce solare e solo circa il 10% è introdotto con l’alimentazione.

Iodio

Generalmente il contenuto naturale di iodio negli alimenti è ridotto, eccezione fatta per il pesce e i frutti di mare. In Svizzera il sale commestibile viene iodato per migliorare l’apporto di questa sostanza. Essendo un’aggiunta facoltativa esistono però tipologie di sale con e senza iodio. Secondo il nuovo studio «Lo stato dello iodio nella popolazione svizzera» (Rassegna sulla nutrizione 2019), nella dieta il sale iodato continua a essere la principale fonte di iodio, che viene assunto soprattutto con gli alimenti trasformati come il pane.

La carenza di iodio è dannosa per la salute: nella fase prenatale e nell’infanzia può causare ritardi nello sviluppo fisico e mentale, mentre in età adulta può provocare un ingrossamento della tiroide.

Sodio

Il sodio si presenta naturalmente in tutti gli alimenti. La fonte principale, tuttavia, è rappresentata dal sale (indicato anche come cloruro di sodio) che è composto quasi per la metà da sodio. Un consumo eccessivo di sale può aumentare il rischio di ipertensione arteriosa e malattie cardiovascolari.

Nell’organismo il sodio contribuisce a molteplici funzioni tra le quali:

  • la digestione;
  • la regolazione della pressione arteriosa;
  • il controllo del bilancio idrico;
  • la stimolazione di muscoli e nervi.

Ulteriori informazioni

Maggiori dettagli


Proteine


Carboidrati


Grassi


Iodio


Acido folico


Vitamina D

Ultima modifica 21.09.2022

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/lebensmittel-und-ernaehrung/ernaehrung/empfehlungen-informationen/naehrstoffe/hauptnaehrstoffe.html