Quali sono le abitudini alimentari di bambini e adolescenti in Svizzera?

Un’alimentazione adeguata al fabbisogno è particolarmente importante per lo sviluppo sano di bambini e adolescenti. In Svizzera si sa poco del comportamento alimentare di queste fasce d’età. Un sondaggio nazionale sull’alimentazione fornirà dati dettagliati sulla situazione nutrizionale dei bambini e degli adolescenti di età compresa tra i sei e i diciassette anni in Svizzera.

I bambini e gli adolescenti hanno bisogno di un apporto equilibrato di energia e nutrienti per il loro sviluppo fisico e mentale, un aspetto particolarmente importante nella fase di crescita. Ciò riduce inoltre il rischio di problemi di salute come obesità e carie dentali, ma anche di malattie che normalmente si manifestano più tardi nella vita, come malattie cardiovascolari, diabete e cancro. È inoltre noto che nell’adolescenza si sviluppano preferenze per determinate abitudini alimentari, che spesso vengono mantenute fino all’età adulta, contribuendo così a plasmare il comportamento sanitario.

Nel 2015 il sondaggio nazionale sull’alimentazione menuCH ha fornito per la prima volta una panoramica della situazione nutrizionale degli adulti in Svizzera. Tuttavia, nel nostro Paese non esiste ancora uno studio che si occupi del comportamento nutrizionale di bambini e adolescenti a livello nazionale.

Chi mangia cosa, quanto, quando e dove?

Il sondaggio commissionato dall’USAV mira a mostrare quali bambini e adolescenti mangiano cosa, quanto, quando e dove.
I dati sul consumo e sul comportamento alimentare e di salute di bambini e adolescenti vengono raccolti in modo dettagliato attraverso varie indagini. In aggiunta a ciò, vengono registrati l’altezza, il peso corporeo e la circonferenza dei fianchi e della vita.

I dati sul consumo alimentare sono ottenuti attraverso la compilazione di diari alimentari di un giorno (registrazioni di 24 ore) e protocolli di richiamo sull’arco di 24 ore (24-hour recall). A tal fine, i bambini e gli adolescenti vengono intervistati una volta in loco in uno dei sei centri di studio e una volta per telefono. Per caratterizzare meglio lo stato nutrizionale e l’apporto di sostanze nutritive, di un sottogruppo vengono raccolti anche urine (analisi spot) e sangue venoso e analizzati in base a vari parametri. La partecipazione allo studio e la consegna dei campioni di urina e di sangue sono volontari.

Le informazioni ottenute servono, tra l’altro, a:

  • caratterizzare le abitudini alimentari e i comportamenti sanitari (chi mangia cosa, quanto, quando e dove);
  • determinare lo stato nutrizionale, l’apporto energetico e di sostanze nutritive;
  • stimare l’assunzione giornaliera e stabilire i valori massimi di contaminanti e pesticidi innocui per la salute;
  • ricavare valori standard nazionali per determinati biomarcatori del sangue e delle urine (ad es. vitamine).

Tipologia di studio

Per poter rappresentare correttamente le influenze stagionali (stagionalità) sul consumo alimentare e sul comportamento alimentare e sanitario, la durata del sondaggio si estenderà su un anno. Le interviste, condotte da professionisti qualificati in uno dei sei centri di studio di Bellinzona, Berna, Losanna, Lucerna, San Gallo e Zurigo, saranno distribuite uniformemente in questo periodo e su tutti i giorni della settimana. Il campionamento di bambini e adolescenti viene effettuato dall’Ufficio federale di statistica (UST) sulla base del campionamento per le indagini presso le persone e le economie domestiche. L’obiettivo è un campione netto di circa 1800 persone.

Schweizerkarte mit Studienzentren. Die Standorte der 6 Studienzentren in den drei Sprachregionen der Schweiz
Le sedi dei 6 centri di studio nelle tre regioni linguistiche della Svizzera

 

I diversi strumenti di sondaggio utilizzati sono brevemente illustrati di seguito:

  • Protocollo nutrizionale di 1 giorno (registrazioni di 24 ore)

Per il gruppo di età compreso tra i sei e i tredici anni, ai genitori viene chiesto di registrare il consumo alimentare del bambino nell’arco di un giorno (registrazione delle 24 ore). La registrazione del consumo registrato avviene di persona presso un centro di studi (CAPI – Computer Assisted Personal Interviewing), dove i bambini sono accompagnati da un genitore, e di nuovo due o quattro settimane dopo per telefono (CATI – Computer Assisted Telephone Interview).

  • Protocollo di richiamo sull’arco di 24 ore (24-hour recall)

Per il gruppo di età compreso tra i quattordici e i diciassette anni, il consumo alimentare viene registrato di persona in un centro di studio (CAPI) sulla base delle ultime 24 ore (24-hour recall) e una seconda volta per telefono (CATI) a un intervallo di due–quattro settimane.

Per entrambi gli strumenti di sondaggio, le dimensioni delle porzioni di cibo consumate sono stimate utilizzando le misure domestiche comuni (utensili domestici) e un libro fotografico.

  • Questionario sull’alimentazione e sulla salute

Per rilevare il comportamento alimentare e sanitario si utilizzano questionari adeguati al gruppo di età, che i partecipanti compilano personalmente.

  • Questionario sulla frequenza di consumo (FPQ)

Per una migliore stima del consumo alimentare abituale, soprattutto per gli alimenti consumati raramente, viene utilizzato un questionario sulla frequenza di consumo (Food Propensity Questionnaire, FPQ) in aggiunta alle registrazioni di 24 ore e al protocollo di richiamo sull’arco di 24 ore.

  • Questionario sullo status socio-economico

Per poter descrivere e valutare in modo esaustivo i modelli alimentari dei bambini e degli adolescenti, è stato rilevato, mediante un questionario, lo status socio-economico dei genitori, come l’istruzione, la professione e il reddito.

  • Antropometria

Nell’ambito della raccolta dei dati antropometrici, presso il centro di studio vengono misurati il peso e l’altezza corporea per tutte le fasce d’età e viene misurata la circonferenza dei fianchi e della vita.

Protezione dei dati

I dati personali sono soggetti alla protezione dei dati e saranno trattati in modo confidenziale. Tutti i dati sono registrati in forma anonimizzata, ovvero separati dai nomi e dai contatti. Tutte le valutazioni e le analisi avvengono senza riferimenti a nomi e indirizzi. Le informazioni ottenute saranno presentate esclusivamente in forma anonima.

Collaborazione e calendario

Per lo svolgimento del progetto l’USAV ha incaricato un consorzio (contratto n. 714001929), composto dalle seguenti istituzioni: Unisanté, Scuola universitaria professionale di Berna, Università della Svizzera italiana, Swiss Nutrition and Health Foundation, Università di Zurigo, Ospedale pediatrico del’ Inselspital di Berna, Ente Ospedaliero Cantonale di Bellinzona, Ospedale pediatrico di Lucerna, Ospedale pediatrico della Svizzera orientale, Università di scienze applicate di Zurigo, Haute école de santé Genève e LINK, la Società di ricerche di mercato e sociali.

  • Realizzazione dello studio pilota: febbraio – giugno 2023
  • Preparazione dello studio principale: giugno – agosto 2023
  • Svolgimento dello studio principale: agosto 2023 – settembre 2024
  • Valutazione dei risultati: ottobre 2024 – maggio 2025
  • Fine del progetto: 31 maggio 2025

Ultima modifica 11.10.2023

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/lebensmittel-und-ernaehrung/forschung/gesundheitliche-risiken/ernaehrungsrisiken/menuch-kids.html