Cavalli e altri equidi

La modalità di trattamento, detenzione e utilizzo dei cavalli e altri equidi è fondamentale per il benessere e la salute degli stessi. L’ordinanza sulla protezione degli animali contiene norme per una detenzione e un trattamento corretti degli equidi. 

Le prescrizioni si applicano a cavalli, poni, asini, muli e bardotti. Queste sono raggrupatti sotto il termine equidi. 

Poiché i equidi sono animali gregari, necessitano del contatto con i propri conspecifici. Molti equidi non vengono più cavalcati quotidianamente. In tal caso devono potersi muovere liberamente al pascolo o in stalle con diversi compartimenti per la detenzione in gruppo.

Sono animali molto amati per lo sport e il tempo libero, ma devono essere trattati con riguardo durante l’utilizzo e il trasporto.

L’allevamento deve essere volto all’ottenimento di animali privi di caratteristiche gravose.

L’ordinanza sulla protezione degli animali contiene prescrizioni concernenti la detenzione, il trattamento, il trasporto e l’allevamento dei equidi.

L’USAV ha pubblicato una serie di informazioni tecniche rivolte ai detentori di equidi, che illustrano in modo chiaro importanti aspetti della detenzione. La scheda informativa «Equidi nella legge» fornisce una panoramica delle prescrizioni in materia di protezione animale.

Nel manuale di controllo per i detentori di animali e gli organi di controllo sono riassunte chiaramente le norme in vigore (si veda Ulteriori informazioni).

Un cavallo pascola al sorgere del sole

Detenzione e cura

Poiché per natura i cavalli e altri equidi vivono in branco e si muovono parecchie ore per nutrirsi, necessitano del contatto con i propri conspecifici, di molto movimento e più volte al giorno di foraggio grezzo.

Zoom sur l’oeil droit d’un cheval

Trattamento dei cavalli

I cavalli sono animali molto amati per lo sport e il tempo libero, ma devono essere trattati con riguardo durante l’utilizzo e il trasporto. L’allevamento deve essere volto all’ottenimento di animali privi di caratteristiche gravose.

Cavalli in fase di riposo

Malattie degli equini

In Svizzera le malattie contagiose degli equini vengono monitorate mediante il programma Equinella. Alcune di esse sono epizoozie soggette all’obbligo di notifica.

Registrazione dei cavalli

Controllo del traffico di animali

Molti effettivi di animali e animali devono essere registrati e identificati. Queste regolamentazioni costituiscono la base del controllo del traffico di animali e degli effettivi, permettono una lotta efficace alle epizoozie e possono evitare la diffusione di queste ultime.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 28.02.2018

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tierschutz/heim-und-wildtierhaltung/pferde.html