Trattamento dei cani

I cani devono essere condotti con rispetto ed educati in modo adeguato alla loro specie così da non costituire un pericolo per nessuno. I casi di morsicature devono essere notificati.  

Attualità

Vietati tutti i dispositivi antiabbaio

Con la revisione dell’ordinanza sulla protezione degli animali, il 1° marzo 2018 entra in vigore una nuova prescrizione. Per i cani sono stati ora vietati tutti i dispositivi antiabbaio automaticamente attivati a seguito di un’emissione sonora del cane, ovvero indipendentemente dal motivo per cui abbaia. Finora gli apparecchi che spruzzavano esclusivamente acqua o aria compressa erano esclusi dal divieto.

Sono vietati già da tempo i dispositivi che emettono sostanze chimiche. Tra questi rientrano anche i dispositivi composti da un telecomando e un collare che, premendo un pulsante, emette una miscela di aria compressa e gas propulsore utilizzato anche come refrigerante, che può provocare irritazione oculare.

Maggiori informazioni: articolo 76 capoverso 6 dell’ordinanza sulla protezione degli animali

(06.03.2018) 

Deux teckels courent en lisière de forêt pour rapporter un bâton

I cani instaurano un rapporto particolarmente stretto con l’uomo. Per questo motivo devono essere allevati ed educati in modo che siano socievoli con le persone e gli altri animali e che si adattino all’ambiente circostante (art. 73 cpv. 1 OPAn). Un cane ubbidiente è un piacevole compagno. L’ordinanza sulla protezione degli animali disciplina l’utilizzo nell’addestramento di provvedimenti correttivi e aiuti per educare il cane.

Ulteriori prescrizioni sul trattamento dei cani riguardano l’allevamento, il trasporto, i cani da traino e le pratiche vietate.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 27.04.2018

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tierschutz/heim-und-wildtierhaltung/hunde/umgang-mit-hunden.html