Importazione di medicamenti veterinari

Dal 1° luglio 2022, i veterinari devono notificare per via elettronica all’USAV tutte le importazioni di medicamenti veterinari e, per alcuni medicamenti, richiedere un’autorizzazione. Le autorizzazioni come quella per l’importazione di medicamenti immunologici vengono ora rilasciate per via elettronica.

einfuhr_tierarzneimittel_800x650px

Se un medicamento non è disponibile in Svizzera e non esistono alternative adeguate, il veterinario può importare, a determinate condizioni, un’alternativa dall’estero. A tal fine, notifica per via elettronica all’USAV quale preparato intende importare, in quale quantità e per quale motivo. A seconda del preparato e della sua provenienza è necessario richiedere anche un’autorizzazione. È obbligatoria la notifica anche nel caso in cui il veterinario incarichi un rivenditore dell’importazione. Il nuovo processo di notifica e di autorizzazione sostituisce le autorizzazioni speciali concesse finora da Swissmedic e dall’IVI.

La procedura di notifica ha lo scopo di fornire ai veterinari un accesso il più semplice e tempestivo possibile a medicamenti idonei in caso di necessità, per esempio se nessun medicamento idoneo è omologato in Svizzera o se vi sono difficoltà di fornitura. Inoltre, i dati notificati dovrebbero consentire di individuare le lacune del mercato svizzero dei medicamenti veterinari.

Informazioni più dettagliate sulla procedura di notifica per l’importazione di medicamenti sono disponibili nel promemoria «Importazione di medicamenti veterinari», (si veda «Ulteriori informazioni»).

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 22.07.2022

Inizio pagina

Contatto

TAM-Import@blv.admin.ch

+41 58 462 03 63

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/import-und-export/import/einfuhr-tam-ref.html