Polmonite enzootica dei suini (PE)

La polmonite enzootica è un’infezione polmonare contagiosa dei suini, che colpisce spesso i suini da ingrasso e i suinetti svezzati. La forma acuta è caratterizzata da tosse.

La malattia colpisce i suini e non costituisce un pericolo per l’uomo.

La PE è un’infezione di lunga durata che colpisce quasi tutti i capi dell’allevamento (in particolare i suini da ingrasso e i suinetti svezzati). Il tasso di mortalità è molto basso. Il sintomo tipico è costituito da una tosse secca cronica. In opportune condizioni di detenzione il decorso della malattia può essere privo di complicanze.

Contagio e diffusione  

L’agente patogeno, il batterio Mycoplasma hyopneumoniae, si diffonde prevalentemente attraverso il traffico di animali e viene trasmesso per via aerea (contagio mediante inalazione di goccioline). Se il clima è freddo e umido, l’agente patogeno si propaga nell’aria per diversi chilometri. Tra novembre e marzo la malattia si registra con maggiore frequenza.

La polmonite enzootica è diffusa in tutto il mondo. In seguito a un risanamento a livello nazionale, in Svizzera gli allevamenti di suini sono in gran parte esenti dalla malattia. Gli allevamenti indenni vengono riconosciuti ufficialmente e sottoposti a sorveglianza.

Misure  

  • Proteggere i suini dal contatto con i cinghiali (si veda «Dettagli» > Scheda informativa Cinghiali e libertà di movimento).

In Svizzera non sono ammessi vaccini contro la malattia.

Poiché la polmonite enzootica dei suini è un’epizoozia da combattere, è soggetta all’obbligo di notifica. Chi detiene o accudisce animali deve notificare i casi sospetti al veterinario dell’effettivo.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 28.06.2017

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tierseuchen/uebersicht-seuchen/alle-tierseuchen/ep.html