Malattia di Aujeszky

La malattia di Aujeszky è una malattia virale febbrile dal decorso acuto che colpisce soprattutto i suini. In altri mammiferi si manifesta sotto forma di infezione del sistema nervoso centrale, con esito mortale. Non è invece pericolosa per l’uomo. 

La malattia di Aujeszky colpisce soprattutto i suini e, raramente, i bovini, i piccoli ruminanti, i gatti, i cani e i roditori.

I più esposti sono i giovani suinetti, che spesso muoiono molto rapidamente. La mortalità si riduce invece nei suinetti con più di due settimane di vita. I sintomi sono febbre, vomito e disturbi motori. I suini da ingrasso presentano tosse e secrezioni nasali. Spesso le scrofe gravide abortiscono o fanno nascere feti mummificati. Può capitare anche che i suini infetti siano privi di sintomi.

Contagio e diffusione

L’agente patogeno è il Suid Herpesvirus 1. Nei suini la diffusione avviene per contatto diretto di bocca o naso oppure, indirettamente, tramite sperma/secrezioni vaginali infetti o per via aerea. Il contagio può avvenire a seguito dell’acquisto di suini o verri riproduttori infetti ma privi di sintomi oppure mediante inseminazione artificiale con sperma infetto. In precedenza gli scarti crudi di macellerie e ristoranti erano una delle fonti principali di infezione. Il divieto di foraggiare con scarti alimentari ha escluso questa possibilità.

La malattia è presente a livello mondiale, ma la Svizzera e alcuni Paesi UE ne sono indenni. Nel nostro Paese ciò viene regolarmente documentato attraverso analisi a campione degli effettivi di suini.
Per avere un quadro della malattia nel nostro Paese consultare la Banca dati Situazione epizootica in Svizzera.

Cosa fare?

  • Prima dell’importazione, effettuare test su suini e sperma provenienti da Paesi dove è presente la malattia di Aujeszky. 

  • Macellare gli animali sospetti e quelli infetti in caso di epizoozia.
     

Esistono vaccini, che non sono però autorizzati in Svizzera.

La malattia di Aujeszky è una epizoozia da eradicare e quindi soggetta a notifica. Chi detiene o accudisce animali deve notificare i casi sospetti al veterinario dell’effettivo.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 06.06.2019

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tierseuchen/uebersicht-seuchen/alle-tierseuchen/aujeszkysche-krankheit.html