Mercati, esposizioni e altre manifestazioni con gli animali

Ai mercati e alle esposizioni sono presenti molti animali provenienti da diverse aziende. Questo aumenta il rischio di diffusione di epizoozie. Eventi del genere causano inoltre sempre una certa sofferenza per l’animale.

Mehrere Kühe in einer Reihe

Obbligo di notifica e di autorizzazione

L’ordinanza sulle epizoozie (OFE, art. 27–31) regolamenta l’annuncio e la sorveglianza degli animali di una manifestazione e il procedimento in caso di epizoozia. Le disposizioni dell’ordinanza sono precisate in ulteriori istruzioni e raccomandazioni, si veda «Ulteriori informazioni».

Secondo la legge sulla protezione degli animali, le manifestazioni alle quali gli animali vengono commerciati professionalmente sono assoggettate all’obbligo di autorizzazione (art. 13 LPAn). L’ordinanza sulla protezione degli animali ne precisa le disposizioni di una tale autorizzazione (art. 103–106 OPAn), definendo inoltre quali pratiche sugli animali sono vietate in relazione alle manifestazioni (art. 16, 17, 21, 22 OPAn). Si tratta ad esempio di misure per influenzare il rendimento nelle competizioni (doping, taglio dei nervi delle zampe, sbarramento), manipolazioni volte a influenzare l’aspetto esteriore (alla mammella o ai garretti) o lunghi e innaturali intervalli tra una mungitura e l’altra.

Trattamento degli animali durante le manifestazioni

Lo stress e le sofferenze per gli animali durante le manifestazioni vanno limitati il più possibile. Chiunque organizzi manifestazioni, come per esempio esposizioni o eventi sportivi, deve provvedere affinché gli animali siano accuditi da persone competenti. La responsabilità per il benessere degli animali spetta ancora in prima linea ai detentori, l’organizzatore, tuttavia, è tenuto ad adottare misure nel caso in cui i partecipanti non rispettino gli obblighi nei confronti degli animali che hanno portato con sé.

Gli animali che durante una manifestazione mostrano segnali di stress devono essere allontanati dai locali in cui si svolge la manifestazione e adeguatamente ricoverati altrove. Possono partecipare alle manifestazioni solo gli animali sani. Gli animali giovani ancora in lattazione possono essere esposti soltanto con la madre. Gli animali allevati con metodi non ammessi non possono più partecipare alle manifestazioni. Maggiori informazioni: articolo 30a dell’ordinanza sulla protezione degli animali.

Dimensioni minime delle gabbie / manifestazioni con parchi in cui è possibile accarezzare gli animali

Le gabbie possono essere di poco inferiori alle dimensioni minime dell’ordinanza sulla protezione degli animali se gli animali stessi vi restano per un massimo di 8 giorni e vengono tenuti in movimento o allenati ogni giorno (cfr. art. 24 lett. f + art. 30b OPAn). Sono vietate manifestazioni con parchi in cui è possibile accarezzare conigli, piccoli roditori e pulcini. Non sono interessati da questo divieto i parchi in cui è possibile accarezzare gli animali allestiti in maniera permanente, per esempio negli zoo, nelle aziende agricole e nelle vicinanze di case per anziani.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 14.05.2018

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/transport-und-handel/veranstaltungen-und-werbung/maerkte-und-ausstellungen.html