Pleuropolmonite contagiosa delle capre e delle pecore

La pleuropolmonite contagiosa è un’infezione batterica delle capre, che causa ingenti perdite economiche in Asia e in Africa.

Finora la pleuropolmonite è stata riscontrata solo nei caprini. Non costituisce un pericolo per l’uomo.

I sintomi tipici della malattia sono febbre alta e tosse, nonché lesioni polmonari e della pleura. Si tratta di un’epizoozia altamente contagiosa che colpisce quasi tutto il gregge e ha esito mortale per l’80% degli animali affetti.

Contagio e diffusione

L’agente patogeno, il batterio Mycoplasma capricolum, viene trasmesso per via aerea, attraverso il contatto diretto tra animali, e si diffonde da un gregge all’altro soprattutto con l’introduzione di animali infetti.

La malattia è diffusa prevalentemente in regioni dell’Africa e dell’Asia e in Turchia.

Misure

  • Prestate particolare attenzione a non introdurre la malattia all’interno di un gregge attraverso l’acquisto di animali infetti.

Esistono vaccini contro la malattia, ma non sono ammessi in Svizzera.

Poiché la pleuropolmonite contagiosa è un’epizoozia da sottoporre a sorveglianza, è soggetta all’obbligo di notifica. I veterinari e i laboratori devono notificare i casi di epizoozia e i sintomi sospetti al veterinario cantonale.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 28.06.2017

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tierseuchen/uebersicht-seuchen/alle-tierseuchen/lungenseuche-der-schafe-und-ziegen.html