Artrite encefalite caprina (AEC)

L’AEC è una malattia virale che colpisce i caprini e, a seconda dell’età degli animali affetti, si manifesta con encefalite, artrite e/o mastite dopo una lunga incubazione. Non costituisce un pericolo per l’uomo.

L’artrite encefalite caprina (AEC) colpisce le capre. Gli ovini sono ricettivi al virus affine Visna Maedi.

La malattia può presentare sintomi molto diversi:

  • artrite (infiammazione delle articolazioni): le capre manifestano «ginocchia gonfie» e dimagriscono pur conservando un buon appetito; 
  • mastite (infiammazione delle mammelle): negli animali si osserva un «indurimento della mammella» che comporta un calo della produzione di latte, senza tuttavia comprometterne la qualità; 
  • encefalite (infiammazione cerebrale): in Svizzera questa forma è rara e si manifesta in particolare nei capretti, i quali presentano debolezza, disturbi della coordinazione e paralisi degli arti posteriori, fino ad arrivare all’immobilità.

Contagio e diffusione  

L’agente patogeno è il virus dell’artrite encefalite caprina, appartenente al genere Lentivirus e affine al virus Visna Maedi, che colpisce gli ovini. Oggigiorno i due virus sono raggruppati sotto la sigla SRLV (Small Ruminant Lentiviruses, ossia Lentivirus dei piccoli ruminanti).

La principale via di trasmissione della malattia è il contagio dei capretti neonati tramite il colostro o il latte infetti. Negli allevamenti ovicaprini possono essere contagiati anche agnelli tramite l’allattamento da parte di capre affette dalla malattia o la somministrazione di latte caprino infetto. Il contagio per contatto diretto tra animali è possibile, ma raro.

L’agente patogeno è diffuso in tutto il mondo. Grazie all’attuazione di un programma di lotta, negli ultimi 20 anni in Svizzera è stato possibile ridurre notevolmente i casi di malattia. Oggigiorno a livello nazionale circa l’1% dei caprini mostra segni di un’infezione pregressa (messa in evidenza dalla presenza di anticorpi). Per avere un quadro della malattia nel nostro Paese consultare la Banca dati Situazione epizootica in Svizzera.

Misure  

  • Se possibile, tenere gli ovini e i caprini in luoghi separati.

Non esistono vaccini contro la malattia.

Poiché l’artrite encefalite caprina è un’epizoozia da combattere, è soggetta all’obbligo di notifica. Chi detiene o accudisce animali deve notificare i casi sospetti al veterinario dell’effettivo.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 10.07.2017

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/tiere/tierseuchen/uebersicht-seuchen/alle-tierseuchen/cae.html