Diritto sulle derrate alimentari 2017

Maggiore protezione per la salute e dagli inganni, minori barriere per il commercio: sono gli elementi principali del nuovo diritto svizzero sulle derrate alimentari, che entra in vigore il 1° maggio 2017.

Finora tutte le derrate alimentari non menzionate nel diritto specifico necessitavano di un’autorizzazione. Con la revisione cambia questo principio: le derrate alimentari possono essere immesse sul mercato purché siano sicure e conformi alle prescrizioni legali. Per i nuovi tipi di derrate alimentari, come gli estratti di proteine dagli insetti, un obbligo di omologazione garantisce la sicurezza.

Il cambiamento apporta numerosi miglioramenti.

  • Il vantaggio per il consumatore
    è una protezione dai rischi sanitari e dagli inganni equivalente a quella delle popolazioni dei Paesi vicini, dato che le prescrizioni per la dichiarazione e i requisiti per la composizione di derrate alimentari e oggetti d’uso sono più chiari che in precedenza.

  • Il vantaggio per i produttori e gli artigiani
    è l’eliminazione dell’obbligo di autorizzazione per ogni specifica derrata alimentare, grazie alla quale i nuovi prodotti possono arrivare più rapidamente sul mercato. Sono inoltre previste semplificazioni in campo amministrativo e l’armonizzazione dei controlli sulle aziende. La concessione di termini transitori permette di limitare al minimo i costi di attuazione. 

  • Il vantaggio per il commercio
    è l’allineamento delle nuove regolamentazioni della Svizzera all’Unione europea, senza tuttavia rinunciare a soluzioni comprovate tipicamente svizzere come l’indicazione del Paese di produzione, il che promuove il commercio con i Paesi europei vicini.
     

Tutte le cerchie interessate hanno potuto contribuire all’elaborazione del nuovo diritto sulle derrate alimentari e sono compartecipi del risultato. Le parti hanno dovuto accettare compromessi. Il progetto approvato dal Consiglio federale durante la riunione del 9 dicembre 2016 recepisce le diverse esigenze. 

Attuazione con i soggetti interessati

La Confederazione accompagnerà e sosterrà i settori interessati e i Cantoni nell’introduzione delle nuove regolamentazioni. Le disposizioni rilevanti per la salute entrano in vigore il 1° maggio 2017 mentre le prescrizioni in materia di dichiarazione dopo un termine transitorio di quattro anni, il che aiuterà a ridurre al minimo i costi di attuazione, ad esempio per l’adeguamento dei materiali di imballaggio.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 24.08.2017

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/lebensmittel-und-ernaehrung/rechts-und-vollzugsgrundlagen/lebensmittelrecht-2017.html