Controllo della legionella negli edifici

Negli ultimi anni la malattia del legionario causata dalla legionella è notevolmente aumentata in Svizzera. Per contrastare questa diffusione, l’USAV ha avviato un progetto di ricerca: un team multidisciplinare sta elaborando le basi per la lotta alla legionella negli edifici. 

Lotta alla legionella negli edifici

Le legionelle sono batteri che si trovano naturalmente nell’acqua stagnante. Possono diventare un problema per la salute umana quando finiscono nei sistemi sanitari e si diffondono allʼinterno di essi.

La legionellosi, una malattia in aumento

Le infezioni da legionella, causa della legionellosi, sono sempre più frequenti in Svizzera. Nel 2019 il sistema di notifica Sentinella dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha registrato 582 casi di legionellosi, di cui 5–10 % con esito letale.

L’USAV e LeCo

In risposta all’aumento dei casi di legionellosi in Svizzera, nel 2017 l’USAV, responsabile dell’acqua potabile, ha fissato due livelli massimi per le legionelle nell’acqua degli impianti sanitari (compresa l’acqua per docce e piscine), regolamentati dalla legislazione alimentare.

Per poter rispettare in futuro i livelli massimi, l’USAV, insieme all’UFSP e all’Ufficio federale dell’energia (UFE), ha lanciato il progetto di ricerca LeCo «Lotta alla legionella negli edifici» finanziandolo con 2,6 milioni di franchi per il periodo dal 2020 al 2024.

Con il progetto LeCo, le autorità federali vogliono fornire ai gestori di impianti idrici, agli ingegneri civili, agli installatori di impianti sanitari e ai proprietari di edifici una base scientifica sui requisiti igienici per l’acqua proveniente da impianti sanitari.

Un progetto di ricerca multidisciplinare

Diversi gruppi di ricerca hanno unito le loro forze per migliorare i metodi di rilevamento della legionella e per determinare come combatterla efficacemente negli edifici.

Sotto la guida dell’Eawag, ricercatori dei settori della microbiologia dell’acqua potabile, degli agenti patogeni e della salute umana (Eawag, Istituto svizzero delle scienze e della tecnologia delle acque), dell’ingegneria edile e dell’energia (Scuola universitaria professionale di Lucerna) e del servizio specializzato Legionella (Laboratorio cantonale di Zurigo) studiano dall’inizio del 2020 il modo migliore per controllare i rischi legati alla legionella.

Obiettivi a lungo termine

L’obiettivo è quello di comprendere meglio il comportamento delle legionelle nelle tubature dell’acqua dei grandi edifici:

  • Che ruolo ha la composizione dell’acqua?
  • Quale microflora può ostacolare lo sviluppo delle legionelle?
  • Quali misure di disinfezione possono controllare la crescita delle legionelle?
  • È possibile identificare l’origine delle contaminazioni tramite il sequenziamento del genoma della legionella (New Genome Sequences)?

Le risposte a queste domande dovrebbero portare a una riduzione a lungo termine del numero di casi di legionellosi in Svizzera

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 04.12.2020

Inizio pagina

https://www.blv.admin.ch/content/blv/it/home/gebrauchsgegenstaende/forschungsprojekte-gebrauchsgegenstaende/forschungsprojekt-legionellen-gebaeuden.html