Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



La "casa" ideale dei porcellini d’India

Le gabbie in vendita presso la maggior parte dei negozi per animali rispettano le dimensioni minime previste per legge, ma non riescono ad offrire a un gruppo di porcellini d’India una “casa” dove sentirsi al sicuro.

È bene non dimenticare che i porcellini d'India sono animali amanti del movimento. Rimangono in salute solo se possono scorrazzare insieme ai loro simili.
Per legge, le gabbie devono essere di almeno 0,7 m2 per 3 porcellini d'India. Per ogni esemplare in più vanno aggiunti 0,2 m2. Queste, in ogni caso, sono le dimensioni minime assolute. I porcellini d'India hanno dimostrato di trovarsi a loro agio in contenitori di vetro o plexiglas aperti nella parte superiore, con dimensioni pari a circa 75 x 150 cm e pareti alte circa 30 cm.
Se nella stessa casa vivono cani o gatti, il contenitore va dotato anche di una copertura in grado di far passare l'aria e la luce, come ad esempio una grata in rete metallica stabile fissata a un'altezza tale da impedire a un gatto di raggiungere con le zampe l'animale. Occorre anche non dimenticare che i porcellini d'India sono animali predati: il contenitore deve essere quindi dotato di numerosi nascondigli o ripari dove il roditore possa ritirarsi.

Il fondo della gabbia deve essere inoltre provvisto di lettiera. La soluzione migliore sarebbe quella di disporre un primo strato di fogli di giornale sui cui cospargere pezzetti di corteccia per piccoli animali, in vendita presso i negozi specializzati, cui aggiungere un ulteriore strato di fieno. La lettiera andrebbe cambiata una volta alla settimana. Consiglio: se sul fondo è stata disposta la carta di giornale, è possibile arrotolarvi lo strato di lettiera per poi gettarlo.

È possibile arricchire ulteriormente la "dotazione" della gabbia inserendovi rametti o rami più grandi da rosicchiare. Non dimenticate però di rinnovarli regolarmente! Sono adatti: alberi da frutto (frutta con nocciolo), nocciolo, salice, betulla, acero, abete rosso, quercia, more. Anche dei pezzetti di sughero ricurvi da utilizzare come nascondigli saranno sicuramente apprezzati.
Suggerimento pratico per gli amanti del bricolage: se avete particolari doti artigianali potete arricchire l'allestimento minimo della casetta dei vostri amici roditori predisponendo diversi piani collegati da rampe e gallerie fino a creare veri e propri palazzi... Il modo migliore per conciliare amore per gli animali e passione per il bricolage!
Un'ultima osservazione: considerata la loro capacità di adattamento a diverse temperature, i porcellini d'India sani possono essere lasciati in gabbie all'esterno anche per tutto l'anno, ma il detentore deve disporre della dovuta esperienza e la gabbia deve soddisfare determinati requisiti (deve essere resistente alle intemperie e al vento nonché essere isolata). È anche possibile fare uscire i porcellini d'India all'aperto, ma solo durante la stagione calda, facendo in modo che gli animali abbiano a disposizione zone d'ombra sufficienti. Un impianto all'aperto dovrebbe garantire la massima protezione dalle martore, dalle quali i porcellini d'India non sono in grado di difendersi.

Messaggio per lo specialista: info@blv.admin.ch

Fine zona contenuto

Ricerca a testo integrale

 

Informazioni complementari


La gabbia giusta

Detenzione all’aperto

Relevante Gesetzgebung

Anhang 2, Tabelle 1


Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV
info@blv.admin.ch | Basi legali | Analisi Web
http://www.blv.admin.ch/tsp/02260/02263/02266/index.html?lang=it