Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio navigazione principale

Fine navigazione principale


Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

  • Pagina iniziale

Fine navigatore



Uccelli (esclusi pappagalli e cocorite)

Condizioni d'importazione
Per l'importazione di tutte le specie di uccelli selvatici è prevista un'autorizzazione rilasciata dall'USAV (Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria). Per richiederla occorre presentare all'USAV una domanda d'importazione compilata in ogni sua parte (formulario da scaricare a destra).   

Condizioni CITES
Molti uccelli sono elencati negli allegati CITES.  All'atto dell'importazione, tutti gli animali protetti dalla CITES devono essere provvisti anche dell'autorizzazione d'esportazione CITES del Paese di provenienza in originale, rilasciata dall'organo di gestione della CITES di tale Paese.

I criteri sanciti dall'allegato I valgono per le seguenti specie:

  • Podicipedi e Gavia
  • Airone rosso, tarabusino, cicogna bianca
  • Cigno selvatico e cigno minore, tutte le oche selvatiche (Branta e Anser spp.), anatra marmorizzata, edredone di Steller, moretta arlecchino, gobbo, fistione turco, tutte le specie di smergo
  • Gallo cedrone, francolino di monte, coturnice, beccaccino
  • Strigidi
  • Caprimulgo, martin pescatore, upupa
  • Beccofrusone, passero solitario, picchio muraiolo, averla maggiore, averla capirossa

Per tali specie, all'atto dell'importazione, è necessario presentare l'originale valido del certificato CITES (permesso d'esportazione CITES o certificato di riesportazione) o un certificato, rilasciati dall'autorità competente (organo di gestione della CITES o autorità preposta alla protezione della natura) del Paese di origine o di provenienza.
Per i piccoli allevati in cattività, così come per tutte le altre specie protette ai sensi della Legge sulla caccia, si applicano i criteri fissati dall'allegato II.

Autorizzazione di detenzione
Per alcune specie è necessario che il detentore richieda all'ufficio del veterinario cantonale un'autorizzazione di detenzione.

Condizioni di polizia epizootica / certificato di sanità 
I dettagli delle disposizioni relative agli uccelli ornamentali quali

  • palmipedi (anseriformi): cigni, oche, anatre
  • struzzi (ratiti)
  • gallinacei (galliformi): quaglie, polli, fagiani, tetraoni, tacchini e faraone
  • piccioni (colombiformi)

si trovano qui:

Controllo relativo alla conservazione delle specie (a pagamento)
Si può effettuare l'importazione attraverso tutti gli uffici doganali deputati al traffico di merci commerciali durante gli orari di apertura.
Si devono presentare agli uffici doganali le copie ORIGINALI dei seguenti documenti:
- autorizzazione d'importazione dell'USAV
- documento d'accompagnamento relativo al posto di controllo CITES
- eventuale autorizzazione d'esportazione del Paese di provenienza
Gli animali devono essere presentati presso il posto di controllo CITES prescelto entro due giorni lavorativi. Il documento fornito dal posto di controllo comprovante la legalità dell'importazione deve essere tassativamente conservato.
A destra sono disponibili i dettagli relativi ai posti di controllo e agli orari di apertura. 

Ritornare alla pagina precedente ???

Messaggio per lo specialista: cites@blv.admin.ch

Fine zona contenuto

Ricerca a testo integrale

 

Formulari

Tipo:  DOCX

17.02.2014 | 16 kb | DOCX

Legislazione

Tipo:  PDF

Estratto della Ordinanza sulla protezione degli animali (OPAn) del 23 avrile 2008
18.12.2013 | 59 kb | PDF

informazioni complementari

Nel documento seguente, lei troverà tutte le informazione sul controllo degli animali da importare e anche le orari di apertura e gli luoghi dei posti di controllo.


Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV
info@blv.admin.ch | Basi legali | Analisi Web
http://www.blv.admin.ch/themen/handel_wild/00946/00966/index.html?lang=it