Ricerca a testo integrale

 

Inizio navigazione principale

Fine navigazione principale


Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

  • Pagina iniziale

Fine navigatore



Artrite encefalite virale caprina (CAE)

Malattia virale che colpisce i caprini e a seconda dell'età dell'animale si manifesta sotto forma di encefalite, artrite e/o mastite. È caratterizzata da un lungo periodo d'incubazione e un decorso cronico progerssivo.

Colpisce i caprini
Sono ricettivi al virus anche gli ovini (Maedi-Visna). La malattia non costituisce un pericolo per l'uomo.

Sintomi clinici
Artrite: gli animali manifestano un'"iperplasia sinoviale" e dimagriscono pur conservando un buon appetito.

Mastite: negli animali si osserva un "indurimento della mammella" che comporta un calo della produzione di latte, senza tuttavia comprometterne la qualità.

Encefalite: in Svizzera, questa forma della malattia è rara e si manifesta specialmente nei capretti, nei quali si osservano debolezza, disturbi della coordinazione, paralisi degli arti posteriori fino all'immobilità.

Contagio e diffusione: tramite il latte
La principale via di trasmissione della malattia consiste nel contagio dei capretti neonati tramite il colostro o il latte contenenti l'agente patogeno.

Gli ovini contraggono generalmente l'infezione durante l'allattamento degli agnelli da parte di capre infette oppure la somministrazione agli agnelli di latte caprino contenente l'agente patogeno.

Il contagio per contatto diretto tra animali è possibile, ma poco frequente.

Distribuzione: in tutto il mondo
L'agente patogeno è diffuso a livello mondiale. In Svizzera, negli ultimi 20 anni è stato possibile contenere notevolmente la malattia grazie all'attuazione di un programma di lotta. Nel nostro Paese, circa l'1% dei caprini mostra oggi segni di un'infezione superata (messa in evidenza degli anticorpi). Per avere un quadro della malattia sul territorio nazionale si selezioni la voce "Situazione epizootica in Svizzera".

Agente patogeno: virus
L'agente patogeno è il virus dell'artrite encefalite caprina, appartenente al genere Lentivirus. Esiste una certa affinità tra questo agente patogeno e quello del Maedi-Visna che colpisce gli ovini.

Che fare?
Attenetevi alle misure di prevenzione generali contro le epizoozie. Se possibile, tenete ovini e caprini in luoghi separati. Non esiste alcun vaccino profilattico contro la malattia. 

L'artrite encefalite virale caprina è un'epizoozia da combattere, quindi soggetta all'obbligo di notifica. Chi detiene o accudisce animali è tenuto a notificare i casi sospetti al veterinario dell'effettivo.


Messaggio per lo specialista: info@blv.admin.ch

Fine zona contenuto

Situazione epizootica

Tutti gli effettivi di caprini sono regolamente sottoposti ad un esame riguardo la CAE. Le aziende indenni dalla malttia sono ufficialmente riconosciuti.

Informazioni complementari

Legislazione

Epizoozia da combattere - soggetta all’obbligo di notifica

Ordinanza sulla epizoozie
art 212 e 213-216

Links



http://www.blv.admin.ch/gesundheit_tiere/01065/01083/01100/index.html?lang=it