Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



TRACES / DVCE (Documento veterinario comune di entrata)

TRACES

TRACES è un sistema di informazione veterinario integrato, europeo, secondo la decisione 2003/24/CE. Funge da strumento per lo scambio di informazioni tra le autorità veterinarie, nel traffico transfrontaliero di animali, derrate alimentari e prodotti derivati di provenienza animale. La Svizzera è completamente integrata al sistema.

Nel traffico con l'UE, gli organi dei servizi veterinari cantonali responsabili dell'esecuzione introducono, nel sistema TRACES, i necessari documenti che devono accompagnare gli animali al momento della loro esportazione nell'UE. Nel contempo, l'informazione registrata viene trasmessa elettronicamente alle autorità responsabili dell'esecuzione nel luogo di destinazione. Ulteriori informazioni sull'impiego di TRACES nell'ambito del traffico di animali con l'UE sono disponibili nel corrispondente sottocapitolo (link).

Nel traffico con paesi terzi, le spedizioni che sottostanno all'obbligo di controllo veterinario di confine in arrivo in Svizzera presso gli aeroporti internazionali di Zurigo e Ginevra sono registrate elettronicamente nel sistema TRACES. L'informazione preliminare è data dal "Documento veterinario comune di entrata" che deve essere trasmesso dall'importatore, o dalla persona incaricata di annunciare, al Servizio veterinario di confine del corrispondente aeroporto prima dell'importazione (vedi anche il capitolo Controlli veterinari di confine nell'importazione da paesi terzi nel traffico aereo [link]). I dati, completati con i risultati dei controlli, sono direttamente trasmessi all'organo responsabile dell'esecuzione sul luogo dell'azienda di destinazione, mediante il sistema TRACES. Ulteriori informazioni sull'impiego di TRACES nell'ambito dei controlli delle importazioni dai paesi terzi sono disponibili nel corrispondente sottocapitolo (link).

Documento veterinario comune di entrata

L'importatore, o la persona incaricata di annunciare, deve annunciare al posto di controllo veterinario di confine responsabile, per fax, le spedizioni da paesi terzi, prima dell'atterraggio dell'aeroplano, mediante la pagina 1 del "Documento veterinario comune di entrata", applicabile tanto nell'UE quanto in Svizzera. La registrazione dei corrispondenti dati deve avvenire, di regola, elettronicamente, mediante il sistema TRACES. Le eccezioni sono indicate nel capitolo Controlli veterinari di confine nell'importazione da paesi terzi nel traffico aereo [link]. Al momento del controllo veterinario di confine, il risultato di tali controlli viene introdotto a pagina 2 del documento. Il documento, munito del timbro del veterinario di confine, è valevole come attestato di controllo avvenuto e deve accompagnare la spedizione fino al luogo di destinazione indicato nel documento stesso. Esso deve essere conservato per tre anni sul luogo di destinazione.


Messaggio per lo specialista: info@blv.admin.ch

Fine zona contenuto

Ricerca a testo integrale

 


Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV
info@blv.admin.ch | Basi legali | Analisi Web
http://www.blv.admin.ch/ein_ausfuhr/01707/index.html?lang=it